Parrocchia Sant'Alessandro

Attività

Immagini

Calendario

 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Marzo 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
Dalle 21.00 alle 23.00!! Il coro vi aspetta!!
Data :  01-03-2019
2
Pomeriggio in ORATORIO!! Dalle 15.30 alle 18!!!
Data :  02-03-2019
3
Vi aspettiamo alle 11!! Tutti in maschera!!
Data :  03-03-2019
4
5
6
Durante la S.Messa delle 18.30
Data :  06-03-2019
7
Dalle 21.00 alle 23.00!! Il coro vi aspetta!!
Data :  07-03-2019
8
Ore 19.30 cena Ore 21.00 incontro di condivisione
Tutti i venerdì di Quaresima alle 18.30!
Data :  08-03-2019
9
Pomeriggio in ORATORIO!! Dalle 15.30 alle 18!!!
Vi aspettiamo con tante novità!!! Ore 18.30!!! :)
Data :  09-03-2019
10
Alle ore 16.00 in parrocchia! Vi aspettiamo!!
Catechismo!!! Dopo la S.Messa delle ore 10.00!!
Incontro di catechismo per i bimbi di 2° elementare!
Oggi raccogliamo la salsa di pomodoro e piselli!
Data :  10-03-2019
11
12
13
14
Dalle 21.00 alle 23.00!! Il coro vi aspetta!!
Data :  14-03-2019
15
Tutti i venerdì di Quaresima alle 18.30!
Data :  15-03-2019
16
Pomeriggio in ORATORIO!! Dalle 15.30 alle 18!!!
Data :  16-03-2019
17
Vi aspettiamo a catechismo insieme ai vostri genitori!!!
Incontro di catechismo per i bimbi di 2° elementare!
Il gruppo di V elementare celebrerà la prima confessione!
Oggi raccogliamo l'olio!
Data :  17-03-2019
18
19
20
21
Appuntamento con il gruppo Terza Età alle ore 16.00 presso la sede in v.Alessandro III, 6
Data :  21-03-2019
22
Dalle 21.00 alle 23.00!! Il coro vi aspetta!!
Tutti i venerdì di Quaresima alle 18.30!
Data :  22-03-2019
23
Pomeriggio in ORATORIO!! Dalle 15.30 alle 18!!!
Via Crucis animata dal Gruppo Post Cresima!!!
Vi aspettiamo con tante novità!!! Ore 18.30!!! :)
Data :  23-03-2019
24
Catechismo!!! Dopo la S.Messa delle ore 10.00!!
Incontro di catechismo per i bimbi di 2° elementare!
Oggi raccogliamo la pasta e il riso!!
Data :  24-03-2019
25
26
27
28
29
Dalle 21.00 alle 23.00!! Il coro vi aspetta!!
Tutti i venerdì di Quaresima alle 18.30!
Data :  29-03-2019
30
Pomeriggio in ORATORIO!! Dalle 15.30 alle 18!!!
Festeggia con noi il tuo compleanno in Oratorio!!!
Data :  30-03-2019
31
Catechismo!!! Dopo la S.Messa delle ore 10.00!!
Incontro di catechismo per i bimbi di 2° elementare!
Oggi raccogliamo lo zucchero!
Data :  31-03-2019

Articoli

Mons. Carlo Canestri

Don Carlo Canestri, nominato parroco di S. Alessandro dai Vescovi della Congregazione a Roma in quanto successore di un parroco elevato all'episcopato, prese possesso della sua parrocchia il 23 giugno 1960.

Fu accompagnato in corteo alla porta della chiesa da sacerdoti, amici, esponenti di organizzazioni sindacali. Lo accolse Mons. Gagnor che gli consegnò stola e chiavi. La stola era dono di Mons. Cavanna. Dopo la lettura della Bolla Pontificia ad opera di Mons. Nebbia, Don Canestri fece il suo ingresso in chiesa. Indossava la mozzetta già indossata da Mons. Cavanna, il quale l'aveva ricevuta in dono da Mons. Civera, e questi, a sua volta, dal Vescovo Milone.

Dopo il ricordo di sei anni sereni e fruttuosi trascorsi come viceparroco con il suo predecessore, Don Carlo espose il suo programma che si riassumeva in queste espressioni: "Il bene sempre, il bene ovunque, il bene con ogni mezzo possibile".

Fu un giorno di letizia per la comunità che già da anni aveva avuto modo di conoscere e apprezzare il suo nuovo Pastore.

Mons. Carlo Canestri è nato a Castelspina il 15 ottobre 1920. Frequentò il Ginnasio e il Liceo classico ad Alessandria; successivamente, l'Università Lateranense a Roma, laureandosi in Teologia e Diritto Canonico. Ordinato sacerdote nel 1945, è tornato in Diocesi nel 1949.

Fu viceparroco in S. Alessandro fino al 1955. In seguito fu insegnante in Seminario e nei Licei cittadini, direttore spirituale del collegio di S. Chiara e responsabile dell'Azione Cattolica Diocesana. Parroco di S. Alessandro dal giugno 1960, lasciò il ministero parrocchiale nel novembre 1983 per assumere l'incarico di Vicario Generale della Diocesi, incarico che detenne fino al 1998.

Nell’agosto del 2004 il suo ultimo viaggio in quel piccolo grande mondo di Castelspina dove riposa in pace nella cappella di famiglia.

 

Don Carlo e i bambini:

“Ci è rimasto impresso il suo modo singolare di dialogare con noi, davanti all'altare e, attraverso di noi, con tutti i presenti."

 

Don Carlo e i giovani:

"Non ammoniva, non rimproverava, non esigeva: suggeriva, incoraggiava, vigilava pazientemente e riusciva a trovare il mezzo e il momento giusto per darci una mano o una spinta."

Don Carlo e la famiglia:

"L'unità e la serenità della famiglia sono state una sua preoccupazione costante. In mille casi il suo sostegno e il suo consiglio sono stati preziosi."

 

Don Carlo e gli anziani: "E' stato il primo ad ascoltarci, ad immedesimarsi con noi, a cercare e trovare una splendida risposta ai nostri bisogni con il "Gruppo Terza Età".

 

Don Carlo pastore di anime: "Conosceva bene le sue pecorelle: con fine intuito psicologico sapeva scegliere e affidare a ciascuno il compito adatto utilizzando o facendo affiorare capacità e doti a volte ignorate, a vantaggio della comunità e di una crescita personale. Nel momento del dubbio, dello sconforto, della sofferenza, trovava le parole giuste che illuminavano la mente e il cuore; talvolta un trepido, imprevedibile gesto di affetto rivelava la sua paterna partecipazione, oltre il velo della naturale riservatezza."

 

Don Carlo maestro di dottrina: "Dal pulpito o in privato abbiamo tutti ricevuto insegnamenti chiari e fermi; è stato guida sicura per comprendere le verità di fede, senza compromessi, pur nella comprensione e nella tolleranza degli altri."

 

Don Carlo e la carità nascosta: "Il nostro parroco ha soccorso non soltanto bisogni elementari, ma anche necessità diverse, di giovani e meno giovani e sempre con delicatezza e discrezione, applicando il principio evangelico: "Non sappia la sinistra ciò che fa la destra". A chi gliene dava la possibilità, con offerte spontanee accettate quasi con pudore, serbava infinita gratitudine: lo abbiamo visto commosso fino alle lacrime per la morte di una a noi ignota vecchina, usa a portargli parte delle sue magre risorse per quelli più poveri di lei."

Anna Maria Gastaldo

 

Evangelizzazione e Catechesi

Sacramenti e Liturgia

Carità

Share